lunedì 13 giugno 2011

LA MODA E' QUALCOSA DA INCORNICIARE AL MURO COME UN'ICONA SACRA O DA ACCATASTARE IN UN ANGOLO COME CARTA STRACCIA. NICOLA PADOVANI SI PRESENTA A SPAGHETTI


oggi è lunedì e scrive Marianna


vi avevo parlato della nostra partecipazione al fashion camp, non vi racconto nulla perchè lo farà Alessandra mercoledì; intanto vale la pena di presentarvi Nicola Padovani, conosciuto proprio in occasione della nostra conferenza!


IO SONO 

Nicola Padovani 1, artista che non ama essere chiamato 'artista' ... perchè oggi è una parola così vuota, stuprata, abusata, allungata, sbiadita e ingiallita. 
Nicola Padovani 2, socio fondatore, con Raffaella Amoroso, di ART-Sharing, società che opera nel campo della comunicazione creativa con un approccio base molto chiaro: contaminare il mondo del business con quello dell'arte!

un esmpio di cosa facciamo: 

Nicola Padovani 3, 4 ,5, ... 100, ..., 1000 ... forse, in effetti, sono tante cose o forse una sola .. fatta di tanti piccoli pezzi. 

Nicola Padovani davanti ad una creazione che gli ospiti erano invitati a creare in occasione del Fashion Camp. 


LA MIA ARTE E'

Innanzitutto qualcosa che non vorrebbe parole di spiegazione a supporto, ma ci provo:

- è una scoperta fatta pochi anni fa, iniziata come strumento di dialogo tra 'me e me' e che ora prosegue per interfacciarmi con il mondo.
- è uno strumento per porre delle domande e per ricercare cose che stanno dentro e fuori, che sono belle e brutte, poetiche o aride, vero o false.
- è un processo evocativo e non comunicativo.
- è un mondo a due dimensioni: una inaccessibile a chiunque altro all'infuori di me, l'altra aperta a tutti ma .. accessibile a diversi livelli (dipende da voi).
- è un sacco di cose che non si riescono a spiegare ... e se si riuscisse farlo, forse non le direi comunque.
- è una cosa da fare da solo ... con rigore, disciplina e trasporto emotivo ... altrimenti come farei a guardarmi in faccia allo specchio?

Nicola Padovani, Io e Raffaella Amoroso al Fashion Camp.

 
LA MODA E'


Qualcosa da incorniciare al muro come un'icona sacra, da ammirare, da venerare e da seguire come una guida nella vita di tutti i giorni. Oppure qualcosa da accatastare in un angolo come carta straccia, senza valore, da ignorare o disprezzare. Tra i due estremi, le infinite modalità di vivere la moda in cui ognuno di noi si ritrova e si identifica: quello che conta è che sia sempre una scelta consapevole e adatta alla propria personalità, senza subire le influenze del 'sistema moda' e del 'sistema anti-moda'.

un'opera di Nicola esposta in occasione del Fashion Camp 2011

Insomma .. il mondo fashion esiste .. non si tratta di dire se è buono o cattivo, bello o brutto. Ciò che importante è che sia 'vissuto' e non 'subìto', non importa in quale direzione o su quale estremo.


5 MOTIVI PER CUI VALE LA PENA VIVERE 

- perchè non vale la pena morire;
- perchè non c'è una ragione precisa di vita ... e le cose senza ragione hanno ragione di esserci solo per il fatto di esserci;
- per lasciare qualcosa a chi verrà dopo e a chi è qui adesso;
- per perdere del tempo;
- per fare ciò che ci piace.


 buona settimana, 
 marianna di tommaso

2 commenti:

  1. che bel video, complimenti

    RispondiElimina
  2. Molto interessante. Non mi perdo mai un lunedì.
    Baci
    A.

    RispondiElimina