sabato 10 settembre 2011

LA BOTTEGA STREGATA DI MARZAMEMI

Appunti di navigazione tra bijoux, storie sicule e liquori
di Licia Bonesi

E' come una vecchia signora appisolata.
Vestita a festa, agghindata di abitudini.
Nelle sue tasche manciate di contraddizioni.
Ti tenta. Con rispetto parlando.
Profumata di mandorle e vestita d'arance.
Si guarda allo specchio e si scopre generosa.
Sicilia. Sicilia bella. Il canto ammaliante di una sirena.

E quest'estate mi sono rifugiata tra le sue braccia. Nel cuore delle tradizioni a Marzamemi. Un piccolo villaggio di pescatori a sud dell'isola. Girovagando nel centro storico, tra una ex tonnara, un cinema all'aperto e una porzione di zucchero s(filato), sono capitolata in un eccentrico concept store: Liccamuciula, che in gergo significa goloso.
E chi se lo aspettava?

Uno spazio insolito.
Rapita per ore a curiosare tra la meravigliosa mescolanza di oggetti collezionati.


Un'appassionata selezione di prodotti tipici tradizionali. Un percorso di profumi e sapori tra i vini di antiche cantine. Libri per la mente e l'anima, tra ricordi e terre lontane. Opere di artisti contemporanei ed emergenti. Cosmetici naturali. Gioielli d'epoca e bizzarre creazioni moderne.




N





Tutto è legato ed amalgamato. Contaminazione pura ed equilibrata. Una ricerca sapientemente studiata.
Cose belle. Cose buone. Rigorosamente made in Sicily.
Siculamente da vedere!






Like an old drowsy mistress.
Well-dressed, proud of her customs, but rich in discrepancies.
She tempts you, if you do not mind my saying so.
She smells of almond and pistachio, although she wears a dress made of oranges.
Looking at herself in the mirror, she discovers her generous and hospitable inhabitants.
Sicily, wonderful Sicily: she is the beautiful siren singing.

Last summer I rushed to her and she received me with open arms. I came to the heart of her traditions: Marzamemi, the small fishermen village situated in the south of the Island. Wandering around the village-centre – through ancient cinemas and dismissed fishing nets – I fell in a peculiar concept store named Liccamuciula, which means glutton in the local dialect.

Who could have expected something so strange?

This concept store is a quite unusual shop, perhaps one of the most particular I have ever seen. In the shop I was captured by the marvellous assortment of well-chosen goods. Visiting the shop is a sort of journey across typical Sicilian fragrances and wines, books and works of art. Furthermore, I found natural cosmetics and precious jewels.

Everything is mixed together to form a perfect combination of refined and invaluable products: the concept store manages to gain an extraordinary contamination.

Good things, delightful goods, of course made in Sicily.
Everybody must see how innovative Sicily has become.     

5 commenti:

  1. piiccole microstelle crescono, e brillano, e se brillano...

    RispondiElimina
  2. E' un piacere leggerTi Licia.... A*

    RispondiElimina
  3. Grazie A.
    Grazie Microbo.
    ^___________^
    Bacissimi
    L.

    RispondiElimina